domenica 16 luglio 2017

L'ammiraglio nomina la giunta che non c'è , in consiglio comunale , ma sarà operativa solo dopo il consiglio

Mascia seduto da solo senza assessori , scena rara se non unica
Come avevamo previsto , non era il consiglio il Luogo dove doveva essere nominata la giunta , altro che il luogo istituzionale , questa la possiamo chiamare la Bufala istituzionale.

Infatti l'ammiraglio è costretto a sedere da solo sui banchi del governo , cosa unica se non rara ,
e anche dopo la lettura della lista della spesa ( assessori ) questi non possono prendere posto sugli scranni più alti del consiglio , saranno assessori solo dopo la pubblicazione del decreto di nomina.

E sulla Bufala abbiamo perso un mese , se cominciamo così , ne vedremmo delle belle-

Pressato da noi però l'ammiraglio fa cadere la famosa lista dalla sua tasca a quella del mio ottimo amico Filippo Mele , per placare le polemiche , e la guerra intestina dei veti incrociati tra di loro.

Il parto è stato difficile , vedremmo se sarà indolore

Leone promette linea dura , ma è la solita manfrina del pataccaro , sa che l'ammiraglio se vuole
ristabilire un minimo di giustizia dovrà cassare una parte dei suoi provvedimenti e soprattutto aspettiamo i conti , su quello noi ci divertiremo con Leone e Mascia nonostante Trifoglio.

Gli assessori :

 Marrese Vicesindaco con delega urbanistica e sviluppo territoriale                      
 Valentina Celsi - Politiche sociali                      
 Razzante - sport spettacolo e attività produttive                      
 Di Cosola - lavori pubblici                      
 Trifoglio- bilancio
Ranù presidente del consiglio

Entrano in consiglio due volti nuovi del PD
Patrizia Costanza prima dei non eletti
e Piermichele La Sala secondo dei non eletti del PD

Doveva essere tutta un'altra storia , lasciamo a voi il giudizio , a noi l'amara constatazione di un'altro mese andato in fumo , il tempo è l'unica cosa che non si recupera ne si compra.............

mercoledì 12 luglio 2017

Caos Perfetto. La giunta l'ammiraglio ce l'ha in tasca , non si sà se in quella sinistra a destra o in quella di dietro.

Siamo al caos perfetto , e l'ammiraglio per uscire dall'imbarazzo ci annuncia pubblicamente che la giunta ce l'ha in tasca ma non dice neanche in quale delle quattro che di solito compongono un pantalone

Siamo all'indovinello

Tasca uno Tasca due Tasca tre , oplà indovina indovinello

Ma non solo ,  si supera dicendo che annuncerà la giunta in consiglio comunale , luogo secondo il suo illustre parere deputato a tale nomina.

Nulla di più sbagliato

per Forza di cose la dovrà nominare prima , al di la del consiglio , con decreto da pubblicare , e solo allora avrà efficacia

Il consiglio è tenuto solo ad una comunicazione , di cui si può aprire la discussione , ma dove non ci sarà neanche un voto , compete solo ed esclusivamente al sindaco il potere di nomina , che insindacabile.

Il nostro amato sindaco rinuncia cosi a Governare fino al 15 , infatti senza giunta non ha nessun potere di deliberare , quindi di governare , e come un bel fico senza frutti .

La verità che siamo al caos perfetto , si è passati dal tutti dentro al tutti fuori , Marrese , Ranù , Carrera fuori , non si fidano e dentro Spinelli , Trifoglio , Razzante , Bavila , Di Cosola , e forse Prestera che vuole garanzie (di cosa ?) magari Mascia gli faccia una assicurazione o una fideiussione a 5 anni , si sentirà garantita.

Un mese senza governo , dopo anni di malgoverno , di male in peggio , come un film Horror   e siamo al primo tempo , anzi al carosello , ci faranno neri come Calimero.....

Qui a Dakar fa Caldo , ma mi dicono che in Italia fa ancora più caldo.......la speranza è l'ultima a Morire , forza ammiraglio faccia Salpare sta c...o di Nave

lunedì 10 luglio 2017

cercasi disperatamente Bussola per l'ammiraglio non trova la rotta si è incagliato nel Porto del PD

Forse stasera durante l'incontro pubblico Il Sindaco Mascia , ci farà i nomi della giunta con relativa delega , ma fino ad oggi nulla è certo.

Saltato il piattino dell'allargamento della maggioranza dopo il netto no di Policoro Futura , nel centro sinistra siamo alla guerriglia.

Mascia che è condottiero di battaglie di guerra in Tempo di pace , non immaginava cosa fosse la guerra o meglio la guerriglia quella vera armata fino ai denti capace di scatenare il centrosinistra , che ha già fatto una illustre vittima , Serafino Di Sanza , uomo che pensava di gestire il comune facendo fuori le Lobby , gli interessi , contando sulla competenza ecc.. , peri su questa idea semplice , ma ritenuta pericolosa da questa gente-

La discussione sta dentro tutta a trovare , non gli uomini giusti , ma i giusti equilibri sulle deleghe pesanti dove le lobby vogliono mettere le mani , e Politici , facciamo assessore questo perchè in consiglio entra un Renziano , cosi poi facciamo questo e cosi via , una Logica anni luce lontana  da Mascia e dal suo mondo .

Infatti si dice con insistenza che l'uomo giri con due Liste una Politica dei partiti un'altra quella di Tutta Un'altra storia , fatta di competenze e capacità , ma se vuole soppravivere , dovra accettare il manuale cencelli e c'è sempre a Policoro la maledizione PD , quella che alla fine non ti porta da nessuna parte.

Adesso la discusssione e dentro la Costanza per fare posto in consiglio a Mitidieri , e le deleghe tra Carrera , Ranu e Marrese e a chi deve andare la presidenza del consiglio , tutta un'altra storiaaaaaaaa , ma fateci il piacere........Intanto i problemi di Policoro aspettano

venerdì 7 luglio 2017

Verso la nomina della Giunta. Doveva essere tutta un'altra storia , invece siamo alla minestra riscaldata

I Nomi , i soliti tutti teste di partito o gruppi d'interesse , nessun nome della società civile , ma per il Pd in ordine di elezioni , qualche figlia del troppe volte ex assessore , sindaco e cosi via , e due nomi figli sempre della Politica , ma nuovi Prestera e Razzante,

Dietro in seconda fila ben coperti rimangono le Lobby , i genitori , e cosi via

I Nomi
per il pd
Marrese Vicesindaco
Ranù
per i moderati
Di Cosola
per l'Unione di centro
Razzante
Lista Mascia
Prestera

Per le deleghe ancora segreto militare , riunione fino a notte fonda , immaginate per te , mica finisce con i nomi.

Doveva essere tuttoun'altrastoria e invece ,,,, giudicate voi .......

giovedì 6 luglio 2017

De Magistris Pinzarotti il record delle nomine assessorile seguono Raggi e Appendino , semplici cittadini , ma l' ammiraglio non riesce a Salpare

Enrico Mascia
De Magistris e Pinzarotti addirittura hanno fatto i nomi degli assessori sul palco durante l'ultimo comizio , e all'atto dell'accettazione dell'incarico , portarono con se non il manuale cencelli , ma la lista degli assessori

seguirono  a Ruota nei tempi  Chiara Appendino che ci mise tre dico tre giorni , il tempo di un giro di consultazioni e poi la Raggi 5 per la precisione in attesa di leggere le proposte di candidatura arrivate dai cittadini

Anche Padova Bitonaci , tempi record , li parliamo come per Luigi De magistris di 6 Liste , ma con piglio decisionista il sindaco nomina la giunta e distribuisce le Cariche.

A Policoro al di la delle chiacchiere , ci aspettavamo tuttaunalatrastoria , questo ci avevano promesso , e aspettiamo............ci aspettiamo nomi fuori dal familiarismo , di prestiggio , qualche eccellenza senza partito presa dalla società .......... e aspettiamo


mercoledì 5 luglio 2017

Il Grande no di Gianni Di Pierri. E la nave dell'ammiraglio si incaglia tra gli scogli del mare melmoso del centrosinistra

Il Grande no , di Gianni Di Pierri , all'uomo , al suo coraggio e alla sua coerenza , va detto un grande Grazie , un no detto nella consapevolezza che ruolo che gli assegnato a città è un'altro e non ci sono ragioni per barattarlo con nessuno accordo di Potere ne di sottobanco.
Una grande dimostrazione di generosità Politica di attaccamento vero sincero alla città , lui sarà il vero capo dell'opposizione , che lavorerà negli interessi della città .

Ne quando c'era Leone (i tentacoli di Leone ad averlo dalla sua parte sono stati tanti , poi invece senza pudore di cercarlo di screditare , ) ne oggi e disponibile a mettersi al mercimonio della Politica.

Una scelta non indolore e dopo una vera discussione con i suoi

La pacificazione Politica e le alleanze sulla città si ritrovano sulle questione Programmatiche che faranno gli interessi della città , Il resto Gianni lo lascia alle dicerie alle velenose pettegolezze ecc ecc. e state sicuri sia Mascia che Leone il finto oppositore avranno pane per i Loro denti

Adesso per l'ammiraglio diventa tutto più difficile , consapevole che la rinuncia è avvenuta anche perchè le trappole seminate lungo il percorso dai partiti della sua coalizione sono velenose e mortali e siamo appena appena all'inizio , le stesse messe su al tempo di Serafino Di Sanza , solo più silenziose e